Writer's corner.it

il sito per l'emergente italiano

Ciao! Ti senti anche tu come un ranocchio che, se baciato, può diventare un principe della parola scritta? Hai letto l'ultimo polpettone di un popolarissimo serial-writer e, disgustato, hai deciso che si può decisamente scrivere di meglio (e che lo scriverai tu)? Sei giunto nel sito giusto! Qui potrai trovare tutte le informazioni utili a sviluppare e migliorare il tuo stile di scrittura e, sopratutto, quelle che ti servono per proporre l'opera del tuo intelletto agli inavvicinabili editori... e ad evitare le trappole sempre in agguato (siamo in Italia, dopotutto...)! Essendosi appena rinnovato, nel sito mancano ancora alcune sezioni che verranno aggiunte in seguito, come la Vetrina, le Recensioni e i Consigli. Visitateci spesso... Se vuoi comunicare con la redazione di questo sito, segnalare concorsi, editori o qualsiasi altra notizia utile, utilizza la sezione "e-mail". Qui di seguito trovi delle brevi descrizioni delle sezioni presenti nel sito, con le date di aggiornamento delle sezioni stesse; ti auguro buona lettura e... buona scrittura!

scrittore

Come presentarsi a una casa editrice
In Italia sono tantissimi i giovani che vogliono credere nel sogno di realizzare un libro che venga pubblicato da una valida casa editrice. Siete convinti che sia davvero così facile entrare in questo settore? Ricordatevi sempre che esistono tre requisiti per presentarsi a un editore:
- Tanto Talento
- Idee precise
- Determinazione
Inoltre è importante capire a chi si presenta la propria opera, infatti non ha senso mostrare una raccolta di poesie o un libro di narrativa a un editore che tratta solo di saggi. Agendo in questo modo non si farà altro che fare una brutta figura, ovvero di non conoscere il variegato mondo delle case editrici.
Non tutti pubblicano diversi generi e inoltre un'azione di questo tipo è una perdita di tempo per entrambi. Ricordatevi sempre che ogni casa editrice ha la sua linea editoriale, quindi pubblicherà solo libri. di un certo tipo. Imparate a riconoscere il settore editoriale e prima di inviare la vostra candidatura, osservate con attenzione i cataloghi di ogni casa editrice.
Volete sapere qual è il modo migliore per presentarsi? " Buon giorno ho avuto modo di vedere il vostro catalogo e ritengo che il mio libro sia perfetto per integralo con la collana. In questo modo farete una bella figura e saranno maggiori le possibilità di iniziare un eventuale rapporto.
Sembra incredibile ma proporsi al giorno d'oggi non è assolutamente facile, infatti, il redattore deve essere capace di presentarsi e mostrare una certa serietà. Nessuna casa editrice si sognerebbe di mettere il proprio marchio su un testo con scarsa qualità, nessuno accetterà mai di pubblicare libri solo per venderli ad amici e parenti dello scrittore.
Infatti un editore non può guardare la concorrenza, spesso pronta a pubblicare libri senza leggerli, un'azienda seria sa bene quanto sia importante leggere con attenzione la scelta migliore per mandare avanti un progetto culturale di qualità.
Quindi siate determinati quando volete presentarvi a una casa editrice e mostratevi coerenti con il genere di scrittura che avete realizzato e con quello che cerca l'azienda selezionata. Inoltre abbiate pazienza e siate costanti, andare avanti nel mondo dell'editoria richiede coraggio e una certa qualità di testi, senza queste caratteristiche è praticamente impossibile pensare di diventare dei giovani scrittori emergenti.
Un'idea è quella di assumere un'agente professionale capace di presentare i vostri lavori nel mondo perfetto e migliore per il settore editoriale.
:::______________________________________________________________________________________


Il telelavoro per un aspirante scrittore
Il lavoro dello scritture ai giorni nostri è cambiato e spesso si pensa alla realtà del lavoro italiano dove si sente parlare spesso di telelavoro. Possiamo definire questo termine come un modo diverso di intender eil lavoro stesso, scegliendo questa strada diventerete dei lavoratori che offrono i propri servizi da una sede fisica che sarà diversa a quella dell'azienda, ovviamente con il consenso del datore di lavoro.
Grazie all'utilizzo frequente di dispositivi tecnologici come smartphone e tablet, il mondo della scrittura è cambiata e un aspirante autore può lavorare tranquillamente da casa sua, senza aver problemi di viaggiare ogni gorno in mezzo al traffico. Per moltissimi italiani il telelavoro è una occasione mancata, sono tantissimi i datori che affrontano questa perplessità e spesso non lo fanno per paura.
Per diventare dei lavoratori freelance è necessario aprirsi una partita iva, oppure assumere un agente e presentare i propri scritti tramite mail o chiamate. Peccato che in Italia questa possibilità venga vista come un'opportunità scarsa.
Se credete fermamente nelle vostre caratteristiche e nelle possibilità offerte dalla rete, lasciate perdere la società moderna e iniziate il vostro percorso di telelavoro da soli, ma ricordate non sarà facile il percorso intrapreso, perché da tutti verrete considerati "strani"".

Presentare un manoscritto a una casa editrice
E' fondamentale sapere fin dall'inizio che  inviare un manoscritto a una casa editrice non è poi così semplice,infatti, ogni editori ha le sue regole e alcune dritte potrebbero esservi utili per evitare di essere eliminati senza problemi.
I testi da valutare che arrivano ogni giorno sono tantissimi e spesso attirare gli occhi degli editori non èè semplice. Spesso capita che gli aspiranti scrittori inviano i loro manoscritti solo a un editore per volta, sempre dopo aver analizzato il catalogo presente online.
La scelta ideale sarebbe quella di conoscere il nome della persona che riceve la mail, peccato che questo sia un segreto molto complesso da scoprire. Per quanto riguarda i tempi medi di risposta variano in mesi, pensate positivo se non riceverete risposte significa che siete stati scartati del tutto.
Per questo motivo è consigliabile inviare il proprio manoscritto a diverse case editrici, selezionati tutti gli effetti che scatteranno e studiate le mosse giuste per procedere a invii massivi di email. Inoltre evitate di mandare una mail dove allegate solo il vostro manoscritto, sarebbe ideale salutare cordialmente e scrivere cosa proponente.
Infatti l'obiettivo della mail è quello di capire subito di cosa si parla, molto valida la possibilità di integrare una scheda biografica, che parla di voi e del tipo di testo che avete desiderato presentare. Si tratta di un consiglio per facilitare la lettura a chi riceve la vostra presentazione.
Fate anche attenzioni alle case editrici che non accettano autori esordienti, infatti, questa categoria viene vista come un dispendio di tempo, visto che un novo scrittore dovrà essere parecchio pubblicizzato. Per fortuna non tutte le case editrici pensano in questo mondo ma è meglio esser pronti al peggio.
6 Lettera di presentazione a un editore
Non vi siete mai chiesti come bisogna scrivere una lettera di presentazione a un editore? E' necessario saper scegliere la casa editrice e contattarla solo se segue la vostra linea editoriale. La lettera di presentazione può essere inviata anche tramite mail, in queste poche righe che accompagneranno il vostro racconto, l'autore deve riuscire a incuriosire l'editore.
Cercate di spiegare brevemente chi siete e le esperienze che avete alle spalle, in alcuni casi può essere interessante valutare l'ipotesi di specificare il tipo di lavoro ce fate, in questo modo potrete dimostrare di essere aspiranti scrittori con hobby per la lettura o veri professionisti che si focalizzano solo nel campo editoriale.
Inserite anche il vostro curriculum e il primo capitolo del vostro romanzo, in questo modo potete dimostrare il vostro stile di scrittura. All'editore basta leggere qualche riga per capire se va la cavate bene e se siete il tipo di scrittore che stanno cercando.
Quando un editore vi chiederà di leggere altri capitolo, potrete capire che il suo interesse nei vostri confronti è in aumento. Vi state chiedendo per quale motivo inviare solo il primo e non la parte migliroe del testo? I primo capitolo permette di offrire la versione del romanzo e aiuta anche a valorizzare il vostro stiel di scrittura.
Cercate sempre di evitare in una lettera di presentazione, l'elenco di tutti i racconti che avete pubblicato o che tipo di risultato avete raggiunto nei concorsi. Meglio inserire tutte le informazioni di questo tipo all'interno del curriculum, limitandovi a presentare le prime pubblicazioni non a pagamento.
Questi sono solo dei consigli, da soli troverete il metodo  per presentarvi nella maniera migliore senza troppi problemi, quindi che cosa desiderare di meglio per trovare l'offerta migliore che si adatti al vostro stile di scrittura?

Autore: www.899hot.it